Profughi in salvo, sulla nave Libra c’è Catia Pellegrino

domenica 13 ottobre 2013
In tre distinte operazioni il pattugliatore della Marina militare ha recuperato oltre 200 profughi in balia delle onde nel canale di Sicilia. Al comando la salentina originaria di Neviano.

Oltre 200 profughi salvati nel canale di Sicilia in tre interventi. A guidare la nave Libra, venerdì scorso, il tenente di vascello Catia Pellegrino, originaria di Neviano, prima donna ufficiale a comandare una nave militare. Il bilancio ufficiale conta 206 naufraghi salvati e di 34 cadaveri recuperati dalle onde nel Canale di Sicilia. 56 superstiti sono stati presi a bordo del Libra. I più gravi sono stati trasportati in elicottero a Lampedusa. “Fanno pena e tenerezza -dice il comandante Pellegrino. Noi italiani facciamo fatica a immaginare il livello di disperazione che si deve avere dentro per mettersi in mare in queste condizioni, rischiando la vita, anche quella dei loro figli, alla ricerca di qualcosa che nel proprio Paese è impossibile trovare: forse un po’ di benessere, forse solo un po’ di pace

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
13/11/2019
L’incidente nel tardo pomeriggio, quando ...
Cronaca
13/11/2019
Devastate le marine dove il mare ha inghiottito le spiagge ...
Cronaca
13/11/2019
L'episodio questa mattina presso la caffetteria di ...
Cronaca
13/11/2019
Le verifiche hanno interessato anche esercizi commerciali e ...
La pediculosi può essere un incidente di percorso che capita anche alle famiglie molto attente alla cura e ...
clicca qui