Sciopero verso la revoca, il Lecce scenderà in campo. Polemica sulla copertura tv

mercoledì 28 agosto 2013
Dopo l’incontro di questa mattina tra l’Associazione Italiana Calciatori e la Lega le parti sono vicine: il nuovo sistema per valutare l’età media prenderà in considerazione solo dieci giocatori su undici. Intanto polemica tra imprenditori sull'acquisto dei diritti delle dirette del Lecce in trasferta.

Sciopero scongiurato: è questo quello che è emerso dall’incontro avuto questa mattina tra il direttore generale della Lega Francesco Ghirelli e Damiano Tommasi, presidente dell’Associazione Italiana Calciatori. La minaccia di non scendere in campo dopo l’approvazione della prima bozza di regolamento sull’età media e quindi della divisione dei contributi (24 anni per la Seconda Divisione, 25 per la Prima), verrà rimodulata prendendo in considerazione soltanto dieci giocatori su undici. Ci sarà anche una graduatoria in base al minutaggio, in cui anche i club che avranno superato la media, potranno accedere a una parte dei contributi, anche se in misura minore. La decisione dovrà essere ratificata dai club in assemblea domani a Firenze.

Intanto infuria la polemica sulla trasmissione delle partite in trasferta del Lecce: il patron di Telerama Paolo Pagliaro ha chiesto la disponibilità oltre che di altri imprenditori (Fabrizio Camilli e la Betitaly in particolare) e delle istituzioni, anche il coinvolgimento del presidente del Lecce, Savino Tesoro che in qualche modo avrebbe mostrato di non essere interessato alla questione. A smentire questa ricostruzione riportata in una intervista dal giornale Leccezionale, è intervenuto proprio Fabrizio Camilli (presidente della Svicat rugby) che, sullo stesso sito, ha stigmatizzato le parole di Pagliaro: “Sembra strano che l’interesse di Paolo Pagliaro verso la Svicat si risolva nel prendere e pretendere, e poi si dimentichi che noi siamo co-sponsor del Lecce, ma anche una squadra di rugby gemellata con il club giallorosso. Lo scorso anno abbiamo vinto un campionato di serie C e quest’anno ci affacciamo, unici in Puglia, al campionato nazionale di serie B senza che l’emittente Telerama, per la quale abbiamo elargito sponsorizzazione la scorsa stagione, avesse speso un solo minuto del suo telegiornale in nostro favore. Bisogna capire se a Pagliaro serve un partner per le sue campagne legate alla Regione Salento o alle dirette del Lecce, perché in quest’ultimo caso dovrebbe 
cedere una parte della pubblicità che fa grazie al Lecce allo stesso Lecce".
Altri articoli di "Calcio"
Calcio
15/11/2019
Il centravanti: "Voglio giocarmi qui le mie carte. La situazione non mi fa paura. ...
Calcio
14/11/2019
Il Gallipoli sconfitto vede allontanarsi la finale nonostante ci sia ancora da disputare ...
Calcio
13/11/2019
Sul gol annullato a Lapadula, il tecnico è ...
Calcio
12/11/2019
Dopo la bufera di polemiche seguite a Lazio-Lecce e in ...
Oggi, grazie al noto reumatologo Maurizio Muratore, vi raccontiamo la tecnologia di ultima generazione nella ...
clicca qui