Ricorso Lecce: stadio aperto al tifo, ma non in curva

venerdì 12 luglio 2013
È stata accolta parzialmente l’istanza promossa dalla società giallorossa dopo la condanna per i disordini avvenuti al termine di Lecce-Carpi: ai tifosi non sarà consentito andare in curva nelle prime quattro giornate.

La Corte di Giustizia Federale ha parzialmente accolto il ricorso del Lecce contro la sanzione dell’obbligo di disputare quattro gare a porte chiuse (e un’ammenda di 15mila euro) in seguito alla gara dei Play Off di Prima Divisione Lecce-Carpi, limitando la chiusura alle sole due curve.

La sentenza era arrivata immediatamente, il 17 giugno scorso, a meno di 24 ore dai tumulti scoppiati al termine della finale Play off tra Lecce e Carpi al Via del Mare. Il referto del giudice sportivo era stato molto severo: “I sostenitori della società Lecce introducevano ed accendevano nel proprio settore alcuni bengala e fumogeni, uno dei quali veniva lanciato nel recinto di gioco, e facevano esplodere, sempre nel recinto di gioco un petardo di notevole potenza, senza conseguenze; al termine della gara, dapprima tre isolati sostenitori, scavalcata la rete di recinzione entravano sul terreno di gioco con il chiaro intento di raggiungere alcuni calciatori, ma venivano prontamente fermati dagli addetti alla sicurezza; -a questo punto, un gruppo di circa 200 sostenitori scardinavano la porta d’accesso al recinto di gioco dal settore Curva Nord ed invadevano il terreno di gioco: alcuni di questi sostenitori, quasi tutti a volto coperto, dopo essersi lasciati andare ad atti di teppismo, con danneggiamento di strutture e cartelloni pubblicitari, tentavano di entrare nel tunnel che porta agli spogliatoi malmenando ripetutamente gli addetti alla sicurezza; impediti nel loro intento, dopo aver divelto le panchine destinate alle squadre le lanciavano all’interno del tunnel, senza apparenti conseguenze; a questo punto con l’atteso intervento delle forze dell’ordine, i teppisti venivano ricacciati all’esterno dell’impianto sportivo dove avvenivano numerosi scontri, che causavano il ferimento di quattro agenti delle forze dell’ordine che venivano ricoverati in ospedale; nell’occasione un automezzo della polizia veniva dato alle fiamme ed altri automezzi venivano danneggiati”

Altri articoli di "Calcio"
Calcio
09/12/2019
Ottima prova per la Deghi Calcio in casa della Vigor Trani. ...
Calcio
08/12/2019
Il furetto di Pulsano si carica la squadra sulle spalle ...
Calcio
08/12/2019
Pari ed emozioni al Via del Mare: Pandev inventa un gol, ...
Calcio
07/12/2019
Il tecnico giallorosso torna anche sulla sfida di Ferrara: ...
Insieme al dottor Eugenio Romanello, dermatologo di grande esperienza per le malattie veneree, a Lecce va in pensione ...
clicca qui