"Marxisti per Tabacci": da Facebook in libreria grazie a un salentino

giovedì 21 febbraio 2013
La celebre satira su Bruno Tabacci, che ha spopolato su Facebook durante le primarie del centrosinistra, diventa un libro. Ad avere l'idea, un salentino

Il gruppo su Facebook "Marxisti per Tabacci" è stato protagonista assoluto, sui social network, durante la campagna elettorale per le primarie del centrosinistra. Fotomontaggi di Tabacci con Stalin, Lenin, l'Armata Rossa, Fidel Castro: il leader di Centro Democratico Bruno Tabacci è stato bersaglio dell'ironia di un gruppo di universitari sardi, che hanno creato il gruppo e ne hanno fatto un tormentone con oltre 22mila fan. Nessuno, però, si aspettava che dalla simpatica operazione di satira potesse nascere un libro. In poco tempo, infatti, il gruppo è diventato una sorta di portafortuna per il candidato, tanto da essere menzionato anche durante la trasmissione di Rai Tre "Ballarò". Tabacci, probabilmente incredulo davanti a cotanto successo sul web, ha deciso insieme al suo staff di farne una vera pubblicazione.
Ad avere l'idea primigenia è stato proprio un salentino, stretto collaboratore di Tabacci nell'ambito della comunicazione web: Andrea Salvati. È stato proprio Salvati a cogliere lo spirito provocatorio ma allo stesso tempo colto della pagina, facendogli publicità. Ad occuparsi delle 3000 copie che saranno in vendita, Editrice Salentina, casa editrice di Galatina. Il libro è stato presentato due giorni fa a Cagliari e sarà distribuito nel comizio finale del movimento di domani a Roma, dove il moderato Bruno Tabacci ringrazierà i suoi nuovi amici sardi, naturalmente col pugno alzato.
Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
21/01/2019
La tragedia nella tarda mattinata di oggi sulla ...
Cronaca
21/01/2019
Protagonista un leccese appena ventenne, trovato con circa ...
Cronaca
21/01/2019
Il presidente della Regione ha partecipato all'incidente ...
Cronaca
21/01/2019
È accaduto a San Pancrazio Salentino intorno alle 15: il pullman della Stp in ...
La steatosi epatica non dà sintomi particolari ed è una patologia diffusa: i grassi si accumulano nelle ...
clicca qui