Tesoro sereno: “Lerda non rischia. Il Carpi è poca roba”

domenica 16 dicembre 2012

Il presidente Savino Tesoro non drammatizza e rassicura la squadra dopo la sconfitta di Carpi.

Raggiunto dalla stampa in mix zone, il presidente Savino Tesoro commenta la gara contro il Carpi. Per il momento, il numero uno giallorosso, conferma Franco Lerda. Il presidente poi parla della mancata concessione di un rigore: “Non deve scattare il nervosismo. I rigori? Mi hanno scritto un sms che recita che il rigore era netto. Protesta ufficiale? Vedremo. Non siamo più primi? Se questo è il Carpi, non c’è dubbio. Arriveremo noi primi. Benassi non ha fatto nessuna parata. Noi abbiamo creato tanto e purtroppo abbiamo sbagliato. Lerda in dubbio? Non c’entra nulla. Non ci avrei mai pensato, neanche se avessimo perso male”.

Fabrizio Lorieri, in panchina al posto dello squalificato Franco Lerda, commenta così in conferenza stampa: “Il presidente ha fatto un’analisi che rispecchia il nostro pensiero. La gara è stata all’altezza, sotto l’aspetto della voglia e dell’agonismo. Sino all’espulsione è stata una gara equilibrata. Il rosso l'ha condizionata. Non possiamo però colpevolizzare Giacomazzi e Pià.  Ci sentiamo penalizzati per il rosso al capitano e per il rigore fischiatoci contro. Al di là di ciò abbiamo fatto bene. Conoscevamo bene il Carpi e sapevamo che l’avrebbero messa sull’agonismo. Eravamo pronti a fare questo tipo di gara”.

Poche occasioni per i giallorossi: “Ma anche il Carpi non ha fatto granché. Sapevamo che la gara si poteva sbloccare con un singolo episodio. Il bel gioco in questo momento bisogna metterlo da parte. In Lega Pro il bel gioco si vede poco. Siamo convinti di poter vincere questo campionato. Abbiamo messo in campo carattere e voglia di fare la partita. Siamo in continuo miglioramento. Siamo convinti di poter uscire dalla crisi. Vinicius? Poteva essere una buona soluzione poiché è bravo di testa. Dovevamo solo lanciare la palla in avanti”.

Max Benassi: “Il rigore io non l’ho visto. La partita l'abbiamo persa per gli episodi, per il rigore e le espulsioni. L’arbitro ha sbagliato. Faccio comunque i complimenti alla squadra. Abbiamo tutto per poter vincere. Stiamo passando un momento di difficoltà. Ci gira male, ma sono convinto che così potremmo uscire dal periodo negativo. Il carattere è tornato. Sono sicuro che sabato vedremo un altro Lecce. Mancano solo i risultati. Non eravamo fenomeni sino a un mese fa e non siamo scarsi ora”.

Infine, Memushaj: “Il ritorno a Carpi è stato amaro. Potevamo perdere solo così, con un’espulsione che non c’era e un rigore inesistente. L'arbitro non ha avuto buona prestazione. Pià? Ha chiesto il rigore e l’arbitro l’ha guardato male. Non c’era collaborazione con il direttore di gara. Se giochiamo con questa mentalità sarà dura perdere. Il Carpi? Li conoscevo. Sapevo che avrebbero giocato così. In dieci la gara è stata dura, ma la squadra ha reagito al meglio".

 

 

 

Fonte: Salentosport.net

  
Altri articoli di "Calcio"
Calcio
20/08/2019
La Polisportiva Virtus Matino annuncia di aver raggiunto l’accordo con il ...
Calcio
19/08/2019
Il tecnico giallorosso è soddisfatto della prova dei ...
Calcio
19/08/2019
La società comunica due novità importanti. L’U.S. Lecce comunica ...
Calcio
19/08/2019
L’attaccante ivoriano è svincolato dallo Swansea e potrebbe arrivare alla ...
Il bambino con disturbi dello spettro autistico non comunica, non guarda negli occhi: dà tutta una serie di ...
clicca qui