Un Lecce irriconoscibile sprofonda a Salò

domenica 2 dicembre 2012

Per la squadra di Lerda continua la maledizione in terra lombarda.

Incredibile, ma vero: FeralpiSalò batte Lecce 4-0. La prima frazione di gioco comincia con un buon Lecce, apparso rigenerato dopo le brutte uscite in trasferta di Pavia e Lumezzane; eppure sono i bresciani a pungere per primi: al 6' sinistro in diagonale di Castagnetti ma Benassi si oppone con un gran tuffo plastico. La risposta del Lecce non si fa attendere: due minuti dopo su calcio d'angolo battuto dall'ottimo Falco, Esposito colpisce di testa, ma il pallone si spegne alto sulla traversa.

La partita prosegue col solito tema: il Lecce fa la gara ed il Feralpisalò che prova a sfruttare gli spazi concessi dai giallorossi; al quarto d'ora è la difesa del Lecce, a sorpresa, a combinare il pasticcio: Diniz passa a Benassi, i due non si intendono, si intromette Montella che con una scivolata ruba il pallone all'estremo difensore consegnandolo a Miracoli che, in posizione regolare, spinge il pallone in rete mandando in visibilio i tifosi di casa.

Lerda così decidere di smuovere la squadra cambiando la disposizione dei suoi: passa al 4-1-4-1 posizionando De Rose davanti alla difesa ed avanzando Memushaj e Giacomazzi sulla linea del trequarti insieme a Falco e Pià in appoggio a Foti. Il Lecce reclama per due calci di rigore, uno per fallo di Cortellini su Foti e l'altro per una sospetta deviazione col braccio di Malgrati ma il direttore di gara lascia giocare. Il Feralpisalò risponde con Miracoli che per un soffio non trova la deviazione fortunata su tiro di Schiavini.
 

Ovviamente il secondo tempo non può che cominciate con gli uomini di Lerda che cercando di imporre il proprio gioco per riottenere quanto prima la parità: così sbilancia ancora di più in avanti il baricentro della squadra cambiando De Rose con Jeda e sostituendo Esposito con il difensore bomber Di Maio. Ma incredibilmente arriva il raddoppio del club lombardo con Malgrati che spinge in rete dopo un batti e ribatti nato da calcio d'angolo; ottima partita dei padroni di casa che ora hanno in pugno il risultato ma, sopratutto, il Lecce che si sbilancia ancora di più per riaprire l'incontro.

E così arriva il terzo sigillo al 35' con la doppietta di Miracoli: se ne va a Vanin ed insacca con un terribile diagonale alla sinistra di Benassi. 

Incredibile ma vero: tre minuti dopo arriva il poker di Montella su rigore che umilia la capolista. Il Lecce cerca il gol della bandiera solo con l'entrante Ernesto Chevanton, il quale porta un pò di brio all'attacco giallorosso. La partita finisce con un secco 4 - 0 che lascia ben poco spazio a giustificazioni.

***

Salò (Bs), stadio Lino Turina

domenica 2 dicembre 2012, ore 14.30

Lega Pro 1ª Div. Gir. A 2012/13 -14ª giornata

 

Feralpisalò - Lecce: 4-0

RETI: 15'pt Miracoli, 21'st Malgrati, 34'st Miracoli, 39'st Montella RIG. 


Fonte: Salentosport.net
Altri articoli di "Calcio"
Calcio
19/09/2019
Il brasiliano ha ricevuto il premio come autore del primo ...
Calcio
18/09/2019
È Vanni Simone il nuovo trainer della Deghi Calcio. Il 37enne tecnico di ...
Calcio
17/09/2019
Il tecnico giallorosso si gode i primi tre punti stagionali e ammette: "Accetto la ...
Calcio
16/09/2019
Primi tre punti alla terza giornata per il Lecce, che ...
 Stress ambientali, malattie infiammatorie da alimenti, consumo eccessivo di zuccheri raffinati, alimenti ...
clicca qui