Primarie a rischio per i nuovi iscritti. Il Pd chiude alle registrazioni

venerdì 30 novembre 2012
Anche nel Salento registrazioni chiuse per chi ha mancato l'appello del primo turno alle primarie del centrosinistra. Ieri il coordinamento nazionale del Pd ha infatti deciso di lasciar passare solo i "casi eccezionali".



300 richieste sono nella giornata di ieri e una marea di fax e mail che da questa mattina continuano ad arrivare nella federazione provinciale del Pd salentino in via Tasso. Continua ad aumentare la gente che vorrebbe registrarsi per votare al ballottaggio di domenica prossima ma che con ogni probablità resterà fuori.

Il comitato provinciale delle primarie, formato da Marco Bramato (Pd), Sergio Tolomeo (Sel) e Walter Marangio (Psi), si riunirà questa sera per decidere se ammettere o meno le nuove regisrazioni ma stando alla delibera del coordinamento nazionale di ieri pomeriggio, potrebbe essere un no per tutti o quasi.

A livello nazionale il partito ha infatti deciso di rispettare il regolamento iniziale, che prevedeva 22 giorni di tempo, dal 2 al 25 novembre, per registrarsi alle primarie del centrosinistra. Operazione che poteva svolgersi di persona oppure on line, quindi anche dall'estero.
Nei giorni scorsi i renziani avevano chiesto di riaprire le registrazioni a quanti, pur non avendo votato al primo turno, ora intendono scegliere il candidato premier del centrosinistra tra i due rimasti in ballo, Pierluigi Bersani e Matteo Renzi. 

Ma ieri il coordinamento nazionale ha ribadito la necessità di rispettare le regole stabilite all'inizio, per tanto le richieste, arrivate via fax e e-mail nelle federazioni provinciali, potranno essere accolte "solo qualora sia dimostrato che per la registrazione nei termini stabiliti vi fossero reali impedimenti". 
Ma non è tutto, il Pd stabilisce anche che solo in caso di accoglimento i richiedenti riceveranno risposta con le informazioni su dove e come registrarsi, in tutti gli altri casi saranno emplicemente ignorati.

La questione sta già creando molte tensioni, oggi a Lecce nuovo incontro per i renziani, che scalpitano sulla questione, ritenendola una chiusura contraria allo spirito di allargamento del partito ai cittadini.
Altri articoli di "Politica"
Politica
10/12/2019
Pubblicato l’avviso di gara per l’affidamento ...
Politica
10/12/2019
Il consigliere del Movimento Cinque Stelle chiede maggiori ...
Politica
09/12/2019
L’ex governatore e ministro, oggi europarlamentare, ...
Politica
09/12/2019
I lavori saranno ultimati prima di marzo. Fra due mesi il ...
Oggi parliamo di una patologia che richiede una diagnosi complessa e che può scatenare persino infiammazioni che ...
clicca qui